Il mondo è fatto a scale

L'intensificazione della logica delle classifiche nelle rilevazioni internazionali.

  • Isbn: 9788899688608|
  • Edizione: 2021|
  • Pagine: 136|
  • Formato: Copertina rigida|
Prezzo speciale 14,25 € Prezzo predefinito 15,00 €

Dettagli

Negli ultimi decenni si assiste alla proliferazione di ricerche che hanno l’obiettivo di misurare e comparare la performance degli Stati relativamente a determinati aspetti socio-economici. Questo volume ha due obiettivi. Il primo è l’analisi degli aspetti epistemologici e metodologici che sono alla base della costruzione di queste classifiche. I risultati che si ottengono vengono percepiti come oggettivi perché scaturiscono da un procedimento etichettato come “misurazione”. Ma la misurazione, nelle scienze sociali, non ha la stessa accezione che nelle scienze dure; è pressoché impossibile stabilire un’unità di misura standardizzata a livello mondiale, per cui i criteri su cui si basa sono stipulativi e contingenti. Il secondo obiettivo è cercare di capire quali sono le condizioni storiche, culturali e sociali che hanno portato ad accettare e promuovere la logica delle classifiche. Ci si domanda come mai, viste le ben note criticità insite nella loro costruzione, vengono tenute in grande considerazione in prima istanza dagli organismi internazionali e conseguentemente dai media e dai governi dei diversi paesi. L’analisi approfondisce due casi particolare: l’indagine OCSE-PISA e il World Happiness Index.

Sabrina Moretti

Sabrina Moretti insegna Metodologia e tecniche della ricerca sociale e Analisi delle reti sociali nell'Università di Urbino Carlo Bo. Tra le sue pubblicazioni: Processi sociali virtuali. Simulazione e ricerca sociologica (Franco Angeli, 1999) e Modelli e conoscenza scientifica. Problemi di formalizzazione nella ricerca sociologica (Guerini Scientifica, 2005)

Sfoglia alcune pagine del libro

Indice del libro
Anteprima del libro