1. Renata Sabene

    Dottore di ricerca in Storia Economica, Renata Sabene insegna Materie Letterarie nella Scuola Secondaria Superiore. Collabora con l’Università degli Studi Roma Tre, presso la quale insegna Il Made in Italy agroalimentare: storia, cultura, economia per il Corso di Laurea in Scienze e Culture Enogastronomiche - di cui coordina il Comitato d’Indirizzo - ed è Cultrice della Materia per la Cattedra di Storia Economica. La sua attività di ricerca s’incentra sull’economia, la società e l’immagine del potere tra materialità e spiritualità nella Roma dei Papi. La ricerca viene condotta su piani paralleli: dinamiche dei mercati, cultura e società, giurisprudenza ed economia, diplomazia e finanza internazionale, lavoro e assistenza. Tra le sue pubblicazioni: La Fabbrica di San Pietro in Vaticano. Dinamiche internazionali e dimensione locale (2012); “La Grascia a Roma: approvvigionamento, distribuzione e prezzo delle carni nel XVIII secolo” (2013); “La Bolla della Crociata e Filippo II: difesa della Spagna e rapporti economici tra Monarchia Cattolica e Papato” (2014); “Le basiliche maggiori e gli anni santi: risorse, attività edilizie e accoglienza” (2014); “Risorse spirituali e strutture ecclesiali: la centralità della Fabbrica di S. Pietro nell’edilizia romana” (2015); “La Fabbrica di San Pietro in Vaticano: autonomia, finanziamenti, politica del lavoro” (2015); “Wheat supply, market and trade in Rome during the XVIII century” (2016); “ Fede, accoglienza e indulgenze nella Fabbrica di San Pietro in Vaticano” (2016); “Allevamento e mercato degli ovini nel sistema vincolistico romano del ‘700” (2017, in stampa).