Risorgimento Maya e Occidente di Leda Peretti

Prendendo le mosse dalle pratiche terapeutiche del gruppo indigeno dei comadronas del Guatemala, Leda Peretti ci porta direttamente nella visione del cosmo dei movimenti indigeni che affondano le proprie radici nelle civiltà precolombiane.

L'Autrice è antropologa ed esperta di cooperazione internazionale; il suo sguardo di studiosa, dell'antropologia medica in particolare, la porta a problematizzare l'approccio oggi più diffuso in Occidente alle tradizioni indigene guatemalteche, approccio che pone la difesa della loro cultura e della medicina "ancestrale" come priorità assoluta.

"Questa sospensione di giudizio, scambiata erroneamente per rispetto della diversità, crediamo sia il punto nevralgico di una certa corrente di pensiero che esprime in tutta la sua drammaticità la crisi del mondo occidentale".

Il testo è una lettura impegnativa, ricca di riferimenti bibliografici, che si rivolge principalmente a operatori del settore sanitario, delle Ong e a studiosi della materia, ma che può arricchire chiunque sia curioso della madicina alternativa maya.

Vai alla scheda del libro »»»

Popoli | Novembre 2012 | n.11