Il banco sopra la cattedra di Luigi Polito

Giovedì 15 aprile a Villa Bruno di San Giorgio a Cremano si è conclusa la frizzante presentazione del libro “il banco sopra la cattedra” del professore Luigi Polito. 

L’evento è stato organizzato dall’Associazione di volontariato socio-culturale “No Comment” di Napoli, presieduta dal presidente onorario, il fotoreporter Antonio Alfano, un vero professionista e mastino dell’informazione, vale a dire uno che non molla la notizia finché non raggiunge l’obiettivo prefissato. Hanno partecipato alla magnifica serata circa 150 persone soprattutto: insegnanti, studenti e genitori. Il giornalista Luciano Scateni ha moderato il confronto sottolineando l’acutezza delle provocazioni esposte nel libro che mirano a un cambiamento radicale dei luoghi dell’apprendere, in primis università e scuola. L’ex conduttore del TG3 Campania ha proposto l’inserimento del testo all’interno dei programmi ministeriali e quindi la sua diffusione in tutte le scuole, affinché gli studenti e le studentesse possano conoscere, riflettere e confrontarsi sui contenuti. Sono intervenuti proficuamente nella discussone: il famoso giornalista, videomaker Salvatore Sparavigna, che ha parlato anche del suo ultimo filmato “a camorra songh’io”. Infine, il sociologo Claudio Roberti ha precisato che sarebbe riduttivo definire il contributo di Luigi Polito come un romanzo puro e semplice. “Di fatto, si tratta di un prodotto definibile in termini di contaminazione fra generi. Siamo al cospetto di una narrazione che utilizza con varie modalità, categorie analitiche da saggio e converte il tutto in chiari indirizzi di critica-denuncia come un pamphlet.

Vai alla scheda del libro »»»